Il mio percorso e’ partito grazie al corpo, il legame con il massaggio terapeutico mi ha formata e plasmata a tal punto di cercare una scuola di formazione che mi potesse dare la possibilita’ di unire il corpo alla psiche, grazie alla Gestal ho avuto la possibilita’ di integrare e approfondire questa tematica. Attualmente lavoro con il corpo attraverso il Body Work e il rebirthing, due tecniche importanti e profonde che permettono alla persona di entrare in contatto con immagini, ricordi e fantasie. Sto frequentando il Postgraduate in Gestalt-Bodywork con il nostro grande maestro Sergio Mazzei, esperienza ricca che mi sta conducendo in luoghi sacri, la dove un terapeuta deve necessariamente andare per poter sostenere una persona al cambiamento attraverso il corpo. Inoltre la formazione in EMDR mi ha permesso di approfondire il processo di trasformazione corporea attraverso la stimolazione bilaterale alternata.

Body Work

Il body work è una tecnica corporea che si basa sulla pressione delle mani del terapeuta, sull'addome del cliente, unito alla respirazione profonda. Una tecnica apparentemente semplice, ma che si rivela nella pratica estremamente intensa. Infatti la pressione esercitata sull'addome, unita alla respirazione profonda della persona permettono l'emergere in figura di contenuti emotivi e corporei che erano sullo sfondo. Possono riemergere memorie corporee risalenti all'infanzia, memorie relazionali e emozioni molto intense. Il terapeuta può praticare il body work a seguito di un lavoro individuale o può semplicemente lavorare con ciò che emerge direttamente dal lavoro corporeo.

Rebirthing


Il Rebirthing è una potente tecnica di consapevolezza interiore, si basa su una respirazione consapevole e circolare. Consapevole perché l’obiettivo ultimo è proprio quello di sviluppare una maggior consapevolezza in colui che pratica, esattamente come avviene nella meditazione. Circolare perché, colmando le pause che esistono tra inspirazione ed espirazione e vice versa, rendiamo il respiro continuo e privo di interruzioni, proprio come se disegnassimo, idealmente, un cerchio continuo.Questa pratica ha il grande potenziale di ossigenare il corpo, fenomeno che già di per sé permette una purificazione ed una detossinazione dei tessuti, con il conseguente abbassamento del senso di tensione e di stress. Inoltre attraverso il respiro possono emergere diversi contenuti appartenenti sia al presente che al passato. Possono emergere emozioni, ricordi ed immagini che lavorate in psicoterapia, divengono materiale ricco e prezioso.Inoltre l'esperienza che vive la persona è spesso molto profonda e nutriente, anche nelle occasioni dove emergono vissuti dolorosi e di sofferenza, la sensazione che la persona si porta con sé dopo l'esperienza è di grande svuotamento e liberazione. Può essere utilizzata sia individualmente che in gruppo e spesso diventa un momento significativo del percorso terapeutico.


EMDR



l'Eye Movement Desensitization and Reprocessing è una modalità di trattamento che lavora su diversi disturbi legati  a esperienze traumatiche. La stimolazione bilaterale alternata fatta con il movimento degli occhi o con il tamburellamento sulle mani o sulle ginocchia, permette una profonda elaborazione delle memorie traumatiche corporee. Durante la terapia si nota come ricordi legati a sensazioni, dolori fisici, esperienze sensoriali come gusto olfatto o tatto, possono riemergere in quanto viene riattivata la rete neurale che trattiene questi dati. Grazie alla stimolazione il ricordo viene elaborato e il corpo rilascia la memoria, riuscendo in questo modo ad abbassare, a volte in modo sorprendente, il sintomo fisico. 

Il corpo reagisce molto velocemente a questa tecnica lasciando la persona in una condizione di profondo rilassamento.